Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

mercoledì 17 maggio 2017

Panorami d'Inchiostro - L'Isola che non c'è

Il Maggio dei Libri 2017
Panorami d'Inchiostro


Le parole segrete ha scelto...
L'Isola che non c'è!
[da Peter Pan, di J.M. Barrie]

Eccoci finalmente con il mio Panorama d'Inchiostro! Se non sapete di cosa sto parlando, trovate a questo link il post di presentazione dell'iniziativa ^_^

Vi riporto qui alcuni brani tratti da Peter Pan di J.M. Barrie che parlano dell'Isola che non c'è, il luogo dov'è ambientata la maggior parte del romanzo. Ho anche aggiunto qualche bellissima illustrazione. Buona lettura! <3

By Mercedes Jennings


   Wendy e John e Michael si alzarono in punta di piedi nell'aria per gettare il loro primo sguardo all'isola. Strano a dirsi, la riconobbero subito, e finché non furono presi da timore, la salutarono non come si saluta ciò che si è lungamente sognato e che si vede infine, ma come un intimo amico dal quale fossero tornati per passare le vacanze.
   "John, c'è la laguna".
   "Wendy, guarda le tartarughe che seppelliscono le uova nella sabbia".
   "John, c'è anche il tuo fenicottero con la gamba rotta".
   "Michael, guarda, c'è la tua caverna!"


By Jennifer Shari Ewing

   L'Isola-che-non-c'è si destò di nuovo alla vita, sentendo che Peter stava per ritornare. Dovremmo dire si risvegliava, ma si destò è migliore, perché Peter diceva così.
   Durante la sua assenza, tutto è ordinariamente tranquillo nell'isola. Le fate si alzano mezz'ora più tardi alla mattina, le belve curano i loro piccoli, i pellirosse mangiano a quattro palmenti per sei giorni e sei notti, e quando i pirati e i ragazzi smarriti s'incontrano si limitano a mordersi i pollici in segno di disprezzo. Ma con la venuta di Peter, che odia l'apatia, tutti sono di nuovo all'opera; se mettete l'orecchio in terra ora, sentirete tutta l'isola ribollente di vita.

La laguna delle Sirene by Amy Rose Moore

   Se chiudi gli occhi (e ammesso, s'intende, che le cose ti vadan bene) può capitarti di vedere una chiazza informe, delicatamente colorata, sospesa nel buio; allora, se stringi di più le palpebre, la chiazza comincia a prender forma, e i colori diventano così vividi, che se stringi un po' di più li vedi farsi fuoco. Ma prima del fuoco, tu vedi la laguna. E' il miglior modo per avvicinarsi ad essa sulla terraferma, ed è un momento divino, se di questi momenti ce ne potessero esser due, vedresti la spuma dei marosi e udresti le sirene cantare.
   I ragazzi passavano spesso lunghe giornate di estate su questa laguna, nuotando o galleggiando per la maggior parte del tempo, seguendo le sirene nei loro giochi, e così via. Non dovete credere per questo che le sirene fossero con loro in rapporti amichevoli; al contrario, uno dei perenni dispiaceri di Wendy fu questo, che in tutto il tempo passato nell'isola lei non ebbe mai una cortese parola dalle sirene. Quando se ne andava furtiva sulla sponda della laguna, ne vedeva una infinità, specialmente sullo Scoglio degli Abbandonati, dove si sdraiavano al sole, pettinandosi con una languida pigrizia che proprio la irritava. Oppure tentava di nuotare, sulle punte dei piedi si può dire, per avvicinarsi a un metro da loro, ma esse la vedevano e si tuffavano subito, spruzzandola d'acqua con le code, non per caso, ma proprio apposta.


By Jeff Hinchee


Se non avete ancora letto questa storia, vi consiglio vivamente di farlo <3 Altrimenti spero vi abbia fatto comunque piacere rivivere alcuni passaggi ^_^ non dimenticate di dare un'occhiata anche alle tappe degli altri blog, che trovate nel post di presentazione :) buona lettura!




21 commenti:

  1. Devo sicuramente rimediare... Conosco la storia dal famosissimo cartone animato della Disney, ma mai ho letto il libro!! Lo so, è un sacrilegio, ma ok XD
    Tra l'altro... Qualche giorno fa ho rivisto per la seconda volta su Paramount Channel "Neverland - Un sogno per la vita"... Lacrime a fiumi, anche se ormai conosco bene questo film! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io amo quel film, è uno dei miei preferiti *_* In realtà in molti non hanno letto il romanzo xD non è proprio come il cartone, naturalmente, ma è altrettanto bello <3

      Elimina
  2. Che meraviglia! Bellissima tappa! Adoro l'isola che non c'è

    RispondiElimina
  3. Io ho sempre adorato il film Hook con Robin Williams *_*

    RispondiElimina
  4. Chi non ha amato Peter Pan da piccolo (anche da grande a dire il vero) ma infatti lo conosciamo per il cartone e per i film. Sarebbe da riscoprire il libro di Barrie, anche da adulti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo, infatti è uno dei miei libri preferiti ^_^

      Elimina
  5. Mi hai fatto tornare bambina! ^^

    RispondiElimina
  6. non ho ancora letto questo classico, ma devo ammettere che Peter Pan non mi ha mai fatto impazzire. Però gli estratti sono molto belli **

    RispondiElimina
  7. Ciao!
    Ho appena scovato il tuo blog proprio grazie al blogtour, e mi sono subito aggiunta ai tuoi lettori!
    Il libro lo devo ancora leggere (è già nella mia libreria che mi aspetta, a dire la verità), ma il cartone della Disney lo adoro xD
    Belle citazioni, mi sa che mi devo proprio decidere a leggere il romanzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara <3
      Io lo consiglio sempre, è un romanzo stupendo <3

      Elimina
  8. Ciao! Purtroppo non ho mai letto questo libro, è uno dei classici insieme al Mago di Oz che prima o poi vorrei recuperare.
    Per adesso ho preso Lo studio in rosso di Arthur Conan Doyle, pian piano mi rifaccio XD
    Davvero belle le citazioni che hai scelto e che dire delle illustrazioni *_*
    Grazie per aver pensato ad una tappa originale, di solito tendiamo a dimenticare tanti bei libri solo perchè non sono di recente pubblicazione.
    Un salutone e a presto
    Leryn

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, sono contenta che questa tappa sia piaciuta così tanto <3

      Elimina
  9. Ciao! Che bella l'idea di parlare dell'Isola che non c'è <3 Peter Pan rimarrà sempre uno dei classici del mio cuore, non è moltissimo che l'ho riletto, ma mi ha fatto davvero piacere tornarci per un po' grazie al tuo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me è uno dei preferiti, pensa che ne ho 12 copie, di edizioni diverse xD

      Elimina
  10. Ma che bella tappa. Le immagini che hai trovato sono bellissime e mi piace come l'hai impostato! :)
    Bello, bello bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ps: ho iniziato a seguirti che mi sono accorta che non lo avevo ancora fatto :P
      Un bel blog <3

      Elimina