Usò entrambe le mani. Le fece correre su uno scaffale dopo l'altro. E scoppiò a ridere. [...] passò vari minuti ad andare con lo sguardo dagli scaffali alle proprie dita. Quanti libri aveva toccato? Quanti ne aveva sentiti? [...] Era come una magia, come la bellezza. {M.Z.}

Selezionati da me:

mercoledì 5 novembre 2014

Recensione: "Paradiso amaro" di K. H. Hemmings


.Paradiso amaro.
di Kaui Hart Hemmings

Titolo: Paradiso amaro
Autore: Kaui Hart Hemmings
Editore: Newton Compton
Collana: Anagramma
Prezzo di copertina (rigida): 9,90 €

Voto:bellissimo PER VOI
Voto:perfetto PER ME


NELLA RECENSIONE IL PERCHE' DELLE VALUTAZIONI SEPARATE :P



Matt King, discendente di una ricca principessa, era considerato uno degli uomini più ricchi e fortunati delle Hawaii, ma ora la sua buona stella sembra avergli voltato le spalle... Sua moglie, la modella Joanie, ha avuto un brutto incidente ed è entrata in coma. Le sue figlie, Alex e Scottie, si dibattono tra i conflitti dell'adolescenza e un disperato bisogno di attenzioni. A peggiorare le cose, una scoperta inaspettata: Joanie aveva un amante. Sembra l'inizio della fine. Invece è una rinascita. Perché Matt, finalmente, si rende conto di aver amato davvero Joanie ed è costretto ad affrontare il suo fallimento come uomo, marito e padre: un percorso doloroso ma salvifico. Una storia di passioni forti e contrastanti, capace di illuminare la realtà dei rapporti familiari con la luce della sincerità.



Questo romanzo è stato per me una rivelazione.
Tempo fa avevo visto il film, e anche se ricordavo poco e niente della trama, ricordavo che mi era piaciuto molto. Così, quando ho trovato il libro, non me lo sono lasciata sfuggire. Ero sicura mi sarebbe piaciuto, ma non avrei mai immaginato che ne sarei stata catturata in questo modo.
Se devo dire cos'ha di particolarmente speciale, non lo so. La trama non è eccessivamente appassionante, e neppure a livello di contenuti è eccezionale. Ci sono storie che parlano dello stesso argomento che sono molto più originali e ricche di colpi di scena, al contrario di questa. Eppure ho dato a questo romanzo 4 stelle su 5. Bellissimo
Perchè? Non lo so. So solo che mi ha tenuta incollata alle sue pagine e che quando l'ho finito ero emozionata.
Ogni tanto c'è qualche momento un po' stupido, che viene però bilanciato da buoni momenti di riflessione.
Lo stile dell'autrice è coinvolgente ma leggero. Ho adorato il modo in cui ha velatamente reso l'ambientazione, cioè le Hawaii, un po' protagonista del romanzo. Tra l'altro è un raro caso in cui il titolo italiano mi piace molto di più dell'originale (che è "The Descendants") e trovo che "Paradiso amaro" sia semplicemente perfetto.
Non starò qui a raccontarvi la storia, perchè è fin troppo spiegata nella trama. Vi dico però che ci sono pochi personaggi ma buoni, e su di tutti regna sovrano Matt King, il protagonista, nonché voce narrante. Ho trovato molto realistiche le sue relazioni con le figlie, con Sid (amico di sua figlia), con i suoi amici e anche con gli sconosciuti. Soprattutto il suo senso di smarrimento lo ha reso molto vivo ai miei occhi di lettrice. Era come se non stessi leggendo, come se Matt fosse lì di fronte a me e mi stesse raccontando la sua storia. 
La storia è più complessa di quel che si può pensare, e ho trovato ogni azione e ogni pensiero di Matt (e delle sue figlie) molto realistici e umani.
Il messaggio è che non importa cosa succede, quale tragedia ci colpisce, la vita va avanti e non bisogna sentirsi in colpa per questo, per le cose che facciamo o che pensiamo. Non so se era questo il messaggio che voleva inviare l'autrice, ma è quello che ho ricevuto io.

Obiettivamente mi rendo conto che ci sono romanzi di gran lunga più belli. Ed ecco perchè per voi ho voluto valutarlo con 4 stelle. Secondo me, dovreste aspettarvi un romanzo bellissimo, ma non perfetto.
Eppure quella stellina mancante mi tormenta, e voglio aggiungerla, perchè sento che è giusto così. Perchè so che probabilmente a molti di voi, invece, questo libro non piacerà per niente. E allora io voglio compensare i vostri giudizi negativi e consolarlo, dicendogli che, anche se qualche difetto ce l'ha, per me è perfetto così com'è.






2 commenti:

  1. Mi tormentava non sapere per quale ragione questo romanzo avesse due valutazioni: dovevo scoprirlo e l'ho fatto :3 Ora sono costretta a leggerlo. Alcuni libri sono perfetti per un lettore e saranno comunque bellissimi per altri. Spero che sia davvero questo il caso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero davvero che questo romanzo possa emozionare tutti come ha emozionato me <3

      Elimina